Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Palermo, Corini: “Contro la Cremonese partita molto importante, vogliamo riportare la squadra in A”

Il tecnico: "Le Coppe del Manchester City ci fanno vedere le potenzialità della proprietà e il fatto che con il lavoro si ottengono i risultati"

“E’ una partita oggettivamente molto, molto importante. La Cremonese è un punto sopra di noi, sappiamo bene quanto è importante consolidare il percorso che stiamo facendo andando a giocare contro un avversario di grandi qualità, ma con l’ambizione e la consapevolezza che abbiamo caratteristiche che possono dare fastidio ai nostri avversari”. Lo ha detto l’allenatore del Palermo Eugenio Corini a proposito della partita che i rosanero disputeranno sabato alle 14 a Cremona contro la Cremonese, seconda forza del campionato di Serie B.

“Qualunque cosa accada sabato – ha proseguito Corini – nella speranza che accada qualcosa di molto bello, ci saranno poi ancora 12 giornate di campionato, con 36 punti a disposizione, in cui potrà accadere ancora di tutto a prescindere dal risultato di questo scontro diretto. Sabato a Cremona per noi sarà un’altra verifica molto importante su cosa stiamo diventando”.

Meno di due mesi fa il Palermo ha battuto in casa la Cremonese per 3-2. Sabato si affronteranno la miglior difesa del campionato di B, quella cremonese, contro il secondo miglior attacco del torneo. “L’allenatore della Cremonese Giovanni Stroppa – ha sottolineato Corini – ha una squadra di qualità costruita per vincere il campionato, dobbiamo fare una partita attenta sapendo che in certe situazioni possiamo fare male. Ci siamo riusciti nella partita d’andata in cui si affrontavano due squadre che fino all’ultimo hanno provato a superarsi. Mi aspetto che possa essere una partita simile anche sabato”.

A Torretta l’amministratore delegato del club Giovanni Gardini ha portato le coppe vinte dal Manchester City nel centro sportivo rosanero per farle vedere ai giocatori del Palermo. “Gardini – ha raccontato Corini – al di là di farci vedere le coppe che sono importanti per la storia del club e della proprietà, ci ha fatto toccare con mano la potenzialità della proprietà che con il lavoro e il tempo ha raggiunto grandissimi obiettivi. La nostra ambizione è che il Palermo possa tornare in Serie A diventando un club importante, ma sappiamo che per farlo dobbiamo passare attraverso il lavoro rimanendo tutti uniti”.

“Nel nostro cuore – ha concluso Corini – sappiamo bene cosa vogliamo e sappiamo bene che stiamo lavorando per far sì che questo accada. Si vive di passaggi, l’emozione che ci ha dato lo stadio pieno qualche giorno fa è qualcosa di straordinario e ti lascia dentro una percezione di quello che puoi fare e quanto lavoro bisogna mettere dentro per riuscirci. Abbiamo una proprietà che ha ben chiaro quali sono le potenzialità e io che con grande orgoglio onore rivesto la carica di allenatore sono messo nelle condizioni di potere fare il meglio per portare questo club dove tutti noi vogliamo”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A cinque giornate dalla fine, la classifica non può essere considerata definitiva, ma sembra ben...
Il tecnico in sala stampa nel post gara del Marulla dopo il pareggio contro il...
I giudizi sulla partita pareggiata dai rosanero in Calabria. Noia e scarsissime iniziative la fanno...

Dal Network

Mister Viali al termine della gara: "La squadra può essere più qualitativa, è vero, ma...
L'attaccante conquista e trasforma il calcio di rigore che vale il pareggio, un'altra prova solo...

Dopo una pazza, pazza partita, il Pisa batte il Palermo per 4-3. Grandissimo protagonista Matteo Tramoni, che al suo ritorno...

Altre notizie

Calcio Rosanero