Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Palermo imbattuto e sprecone con le big del campionato

A Cremona i rosanero hanno sciupato una ghiotta occasione, confermando una doppia tendenza.

Il dato positivo è che ancora una volta, contro una big del campionato, il Palermo non ha perso. Il 2-2 di Cremona conferma questa tendenza: dopo aver pareggiato a Parma e a Como, dopo aver vinto a Venezia e in casa contro il Como e la stessa Cremonese, sabato è arrivato un altro pari che alla vigilia probabilmente sarebbe stato accolto di buon grado. Alla vigilia. Perché poi, al 90’ era più il rammarico che la soddisfazione.

E non è la prima volta. Come a Parma o a Como, i rosanero si mangiano le mani per un’altra chance buttata alle ortiche. A Como il Palermo aveva subito il gol del 3-3 nel recupero su rigore dopo una clamorosa ingenuità di Marconi; a Parma nel recupero la squadra di Corini ne subì addirittura due, passando dall’1-3 al 3-3.

Sabato, a Cremona, la frittata è stata confezionata nei primi cinque minuti del secondo tempo, in superiorità numerica: dallo 0-2 al 2-2. Poi è mancata la forza e la lucidità per vincerla con una Cremonese super agguerrita. Sei punti persi per strada negli scontri diretti che avrebbero dato una sostanza diversa alla classifica dei rosanero.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico in sala stampa nel post gara del Marulla dopo il pareggio contro il...
I giudizi sulla partita pareggiata dai rosanero in Calabria. Noia e scarsissime iniziative la fanno...
L'allenatore rosanero ha parlato in vista della partita di sabato alle 16,15 in Calabria...

Dal Network

Mister Viali al termine della gara: "La squadra può essere più qualitativa, è vero, ma...
L'attaccante conquista e trasforma il calcio di rigore che vale il pareggio, un'altra prova solo...

Dopo una pazza, pazza partita, il Pisa batte il Palermo per 4-3. Grandissimo protagonista Matteo Tramoni, che al suo ritorno...

Altre notizie

Calcio Rosanero