Resta in contatto

RosaNero - Il Personaggio

Palermo, Sforzini su Floriano: “Mi ricorda Miccoli per le accelerazioni”

L’attaccante rosanero ha paragonato il suo nuovo compagno di reparto all’ex capitano della squadra di viale del Fante. Poi il colpo di fioretto al Savoia “ha più esperienza di noi in D, lo rispettiamo”

La mattina, chi si alza diventa blogger e giornalista e scrive di Palermo e di altro. Se si corre dietro a tutti si impazzisce. La Serie D a Palermo comporta ovvie preoccupazioni. Ma siamo pagati per sopperire a queste cose”. Così l’attaccante del Palermo Ferdinando Sforzini Sforzini al Corriere dello Sport a proposito del momento che vive la squadra rosanero e delle critiche a volte ingenerose per una squadra che ha vinto 15 volte su 20.

Il Savoia ha più esperienza della categoria e noi lo rispettiamo – ha detto poi a proposito degli inseguitori campani – Non rispondo in merito alla polemica, dobbiamo rimanere concentrati sul nostro campionato senza guardare gli altri. A Marina di Ragusa non sarà una vacanza. Dunque, bisogna metterci più agonismo e cattiveria. Con le qualità che abbiamo, la differenza verrà fuori. Floriano? E’ fortissimo, si è inserito alla grande. Mi ricorda Miccoli con le sue accelerazioni, le giocate imprevedibili, il tiro. Da categorie superiori. Silipo è stata una sorpresa. Ha fame e tanta classe. Se c’è da entrare non si tira mai indietro“.

A proposito degli infortuni, invece, Sforzini sorride nel ricordare che “Tra naso rotto, frattura al perone e febbre, non mi sono fatto mancare nulla – ha sottolineato – Penso a come sarebbe stata la mia carriera senza infortuni. Gli anni volano ed è sempre più difficile recuperare. Però, ormai sono guarito e sono convinto di vivere una fase positiva. In momenti critici, si pensa di gridare ‘Basta!’. Ma, quando al calcio dedichi tutto te stesso, la voglia di riemergere resta sempre più forte di quella di mollare. Durante la partita, non si pensa a niente. In allenamento, stai attento alle ricadute, ma è una condizione che con il tempo si dimentica. Il 2020 deve restituirmi qualcosa. Devo saldare un debito con Palermo che mi sta regalando più di quanto io non abbia dato”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da RosaNero - Il Personaggio