Resta in contatto

RosaNero - Il Personaggio

Palermo, Pelagotti: “Sono venuto qui per fare la scalata fino alla Serie A”

Il portiere rosanero protagonista dell’intervista al mediapartner della società Trm nel corso della trasmissione SiamoAquile

“Siamo stati a cena tutti insieme, abbiamo la buona usanza di farlo ogni settimana per fare gruppo e per compattarci sempre più: parliamo di qualche problemino, qualora ce ne fossero, e ci concentriamo per la partita successiva o magari parliamo della sfida precedente. La cena l’ha pagata Floriano, dopo una tripletta mi sembrava il minimo (ride ndr). I problemi durante l’anno possono sempre sorgere, ma siamo stati bravi a restare sempre coesi e compatti sperando rimanere così fino alla fine della stagione”. Così il portiere del Palermo Alberto Pelagotti, protagonista della trasmissione Siamo Aquile in onda su TRM, mediapartner della società rosanero.

“Inizialmente mi piaceva fare l’attaccante – continua – poi però ho voluto proseguire la strada di mio padre e direi che sono stato leggermente condizionato. Conosco benissimo Sorrentino che saluto affettuosamente, conosco meno Fontana con il quale ho avuto poco a che fare. Ricordo più che bene Sorrentino e da lui ho appreso molto, un portiere di alta classe da cui puoi solo imparare. Il Palermo può fare grandi cose, dobbiamo guardare anno per anno e penso che con questa società gestita da Mirri e Di Piazza questo club possa fare tanto. Mi capita spesso di vedere Mirri in trasferta, questo vuol dire che il cuore è rosanero. Un grande portiere tra i pali, vorrei prendere tutto quello che aveva sotto il punto di vista del carisma. Cucchiaio su rigore? Se lo fai vuol dire che hai personalità e sei bravo, non mi era mai capitato prima di Tripicchio di subirlo e ammetto che ho un po’ rosicato. Sono venuto a Palermo pensando che i tifosi sarebbero stati caldi ma non mi aspettavo tutto questo calore, Palermo è un punto d’arrivo perché sono rimasto estasiato da città e supporters. Serie C? In caso di promozione resto, sono venuto qui non per fare la D ma la scalata magari fino alla A.

Il portiere ha parlato anche della sconfitta di Licata.Non tutte le sconfitte fanno male – dice- e quella contro il Licata è stata una caduta che ci ha fatto ricompattare e fare il punto della situazione, ci siamo guardati negli occhi e direi che ci siamo riscattati bene perché contro il Nola abbiamo fatto bene. La squadra è stata costruita in poco tempo ma Castagnini e Sagramola hanno portato il meglio, se vinciamo il campionato sono sicuro che faranno benissimo. Abbiamo fatto un po’ di fatica soprattutto per alcuni campi non troppo perfetti, direi che anche diverse squadre di Serie A farebbero fatica e tanti calciatori compreso Cristiano Ronaldo. Spero di essere un punto di riferimento e sono contento se riesco a dare un po’ di entusiasmo ai ragazzi, spero che tutti possano prendere un po’ di Pelagotti in questa annata”.

Pelagotti ha parlato anche delle prossime partite che alla ripresa del campionato vedranno il Palermo impegnato sui campi di Corigliano e Savoia. “La prima rispetto all’altra – dice il portiere rosanero – sarà una partita diversa e combattuta contro una squadra che vorrà prendere punti per provare a salvarsi, servirà andare lì per prenderci i tre punti. Savoia? Noi pensiamo partita per partita, quella contro i campani sarà una partita che vale i tre punti e direi come le altre. Sappiamo che se vinciamo oppure non perdiamo, potremo essere sempre più vicini a raggiungere l’obiettivo. Abbiamo otto partite e quindi non bisogna fare calcoli, serve solo vincere. Ho vista la classifica per la prima volta ieri sera a cena. La sconfitta all’andata col Savoia? Siamo usciti dal campo un po’ frastornati, vincendo avremmo praticamente chiuso il campionato poi invece perdemmo e quella partita ci lasciò qualche strascico. È rimasta un po’ di amarezza. In caso di promozione tingerò i capelli biondo platino, una promessa che manterrò”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sta bene..stiamo a vedere. Il prossimo campionato di Lega Pro sempre primi in classifica con 10 punti di vantaggio dalla seconda e derby a/r tutte vittorie.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da RosaNero - Il Personaggio